NuvoAir e Roche Italia collaborano per migliorare l'assistenza ai pazienti con fibrosi cistica

facebook-share twitter-share linkedin-share


NuvoAir, una delle principali società di terapie digitali in ambito respiratorio e Roche Italia , affiliata della multinazionale farmaceutica con sede in Svizzera, hanno annunciato una partnership che mira a migliorare la cura dei pazienti con fibrosi cistica. La partnership comporterà che Roche Italia renderà disponibile la tecnologia NuvoAir presso i centri selezionati di fibrosi cistica (FC) in Italia.

La piattaforma respiratoria NuvoAir consente ai pazienti di eseguire una valutazione della funzionalità polmonare nel pieno comfort di casa e di rispondere a specifici questionari sui sintomi. Questi dati possono essere utilizzati dal paziente per capire come la loro malattia progredisce nel tempo e possono essere facilmente condivisi con il proprio team medico. Tramite la piattaforma di NuvoAir, i medici e fisioterapisti in ospedale hanno accesso ai dati dei loro pazienti in tempo reale e tramite gli algoritmi di NuvoAir possono prevedere un peggioramento della malattia. I professionisti del team multidisciplinare possono quindi concentrarsi sui casi più critici, ottimizzando così il flusso di lavoro della struttura di FC.

L’impatto che può comportare è che molti dei pazienti con FC non dovranno recarsi così frequentemente in ospedale, ridurranno quindi le possibilità che questo gruppo di pazienti, per natura vulnerabili, contragga un'infezione. La FC è una condizione genetica che influenza il movimento di sale e acqua dentro e fuori le cellule, quindi le persone con questa condizione soffrono di un accumulo di muco nei loro polmoni. Questo diventa un terreno fertile ideale per i batteri che porta i pazienti che soffrono di FC ad infezioni polmonari croniche.

"Siamo onorati di collaborare con Roche", afferma Lorenzo Consoli, Amministratore Delegato e fondatore di NuvoAir. "Stiamo lavorando con molti centri di FC in tutta Europa, ma mai in partnership con un'azienda farmaceutica. Roche Italia sta dimostrando di volere posizionare il cliente al centro della propria strategia e di pensare in modo olistico alla customer experience. Grazie a Roche i pazienti con FC in Italia ora potranno beneficiare di una soluzione che li aiuti a migliorare la gestione della propria malattia” prosegue Lorenzo Consoli.

“Siamo lieti di iniziare questa partnership con NuvoAir. NuvoAir ha disegnato un’eccellente piattaforma respiratoria che ha davvero il potenziale di fornire progressi medici concreti ai pazienti con FC durante il loro percorso di malattia e ottimizzare il flusso di lavoro per il team medico", afferma Elia Ganzi." Questa partnership è molto strategica per noi, in un’ottica di favorire un percorso di innovazione aperta che renda Roche sempre più un fornitore di soluzioni sanitarie integrate e non solo di farmaci "continua Elia Ganzi.

L'impegno di NuvoAir con l'NHS ha già mostrato alcuni spunti affascinanti, che la società prevede di pubblicare alla conferenza di giugno 2020, a Lione, in Francia. Ad esempio, uno studio pilota condotto presso il Royal Brompton Hospital di Londra ha suggerito che la piattaforma respiratoria NuvoAir potrebbe aiutare i pazienti a ridurre le riacutizzazioni polmonari.

Roche S.p.A.

Roche S.p.A. è l’azienda farmaceutica del gruppo multinazionale che da 120 anni è al fianco degli italiani. Conta ad oggi circa 700 dipendenti su tutto il territorio nazionale, e nel 2017 ha registrato un fatturato in crescita pari a 957 milioni di euro.

NuvoAir AB

NuvoAir ha sede a Stoccolma, Svezia, ed è una azienda focalizzata nello sviluppo e commercializzazione di terapie digitali in ambito respiratorio con l’obiettivo di prevedere e prevenire le riacutizzazioni polmonari.